Home / NEWS LOCALI / PROMOZIONE SOCIALE / Slider News » Tappi benefici, una bottiglia da Guinness

Messaggero Veneto, giovedi 7 aprile 2011

Ieri sera, nell’area del centro commerciale Meduna a Pordenone, è arrivata su un bilico la bottiglia eco solidale più grande del mondo. E’ iniziato così il conto alla rovescia per un evento che porta la firma di 850 volontari di tutta la provincia e che punta a lasciare un segno nel Guinness dei primati e negli archivi pordenonesi della solidarietà pro Via di Natale. A settembre, quando i promotori dell’iniziativa, l’associazione di volontariato di Fontanafredda “La sorgente dei sogni”, ne hanno presentato la candidatura al World Record Guinness l’hanno così decritta: «Un contenitore metallico di 2,4 metri di altezza per uno di larghezza eco solidale e pieno di tappi in plastica». Se la commissione inglese preposta al Guinness ne accettasse la partecipazione (notizia non ancora nota), diventerebbe nel suo genere la bottiglia più grande al mondo. Nei prossimi giorni questo contenitore gigante, per tre quarti già pieno di tappi, sarà portato al centro dell’area parcheggio in vista del grande evento di domenica 17 aprile, dalle 10 alle 16, quando sarà definitivamente riempita dei tappi che chiunque vorrà portare e consegnata simbolicamente all’associazione Via Di Natale di Aviano. Il lancio del progetto risale a un anno fa, ma a trasformare il sogno in realtà hanno pensato 850 volontari che hanno materialmente realizzato la bottiglia e organizzato la raccolta tappi: le associazioni oncologiche che fanno capo al progetto “Prendersi cura”, il volontariato in genere, le scuole, numerosi commercianti, ma soprattutto tanta gente comune. In più c’è stata l’ospitalità offerta dal centro commerciale Meduna e il sostegno di Regione, Provincia, Comune di Pordenone e Camera di Commercio. «Questa bottiglia – ha spiegato Viviana Cadamuro de “La Sorgente dei sogni” – è una testimonianza concreta di come l’unione sa fare miracoli. Una volta svuotata, sarà a disposizione di chiunque voglia promuovere altre raccolte non competitive a favore della Via di Natale». Un primato della solidarietà che ha trasformato in realtà uno dei sogni dell’indimenticato Alvise De Poli, il presidente dell’associazione di Fontanafredda scomparso lo scorso anno dopo oltre 20 di dignitosa lotta contro il cancro.

Milena Bidinost

ca34103

Condividi:
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • PDF
  • Print
Convenzione Il Trofeo - A.I.C.S. PN
© 2011 Aics Friuli
Facebook Abbonati ai nostri RSS Connettiti a skype