Home / MANIFESTAZIONI DEI COMITATI / News.... / Slider News » A.I.C.S. PN… Un Arcobaleno a Roma

Giovedì 9 luglio 2016, nella splendida cornice dello Stadio dei Marmi a Roma, si è tenuto Giochi Senza Barriere, un grande evento sportivo a fine benefico, organizzato annualmente dalla campionessa di scherma paraolimpica Beatrice “Bebe” Vio e dalla sua associazione art4sport ONLUS.

Lo scopo della serata era far gareggiare tutti in nome dell’integrazione, persone con e senza disabilità insieme, a giocare e divertirsi, ispirandosi al famoso gioco televisivo degli anni ’80 Giochi Senza Frontiere, dove otto squadre di regioni diverse, 20 giocatori per squadra, giovani (8-13 anni) e adulti si sono sfidati tra loro. L’Art4sport Team era mischiato nelle rappresentative, con grandi nomi fra i capitani delle squadre: Valentina Vezzali, Antonio Rossi, Saturnino, Melania Corradini, Paola Perego, Paolo Migone, Martin Castrogiovanni, Simona Atzori, mentre il Trio Medusa presentava l’evento.

Per il secondo anno di seguito (l’anno scorso a Milano, quest’anno a Roma) l’Associazione Arcobaleno di San Vito al Tagliamento, appoggiata dall’A.I.C.S. Pordenone, è stata chiamata dal Comitato Italiano Paraolimpico a rappresentare il Friuli Venezia Giulia. Una ventina di atleti ha raggiunto la Capitale e si è cimentata nei vari giochi, divertendosi e abbattendo anche alcune barriere interne. Come ha detto il presidente dell’Arcobaleno Vincenzo Morgante, “i nostri ragazzi si sono messi alla prova, hanno superato alcuni limiti che non credevano di poter superare, hanno conosciuto storie diverse dalle loro e ci hanno detto di essere fortunati a vivere delle esperienze così profonde ed entusiasmanti”.

Un’esperienza positiva sotto molti aspetti, quindi, che ha aperto nuovi orizzonti e fatto nascere nuove amicizie. Nelle fila del Friuli Venezia Giulia gareggiavano anche Francesco Messori, della Nazionale Calcio Amputati e due schermidori italiani, Francesco Martinelli e Simone Vanni, oltre alla già citata capogruppo Melania Corradini, sciatrice paraolimpica.

Ragazzi ed educatori sono rientrati in Friuli il giorno dopo, stanchi, ma carichi di esperienza e pronti per l’imminente Centro Estivo Sportivo, che inizierà presso gli Impianti Sportivi di Azzano Decimo il 4 luglio 2016 e durerà quattro settimane, con il consueto Meeting previsto per il 23 Luglio 2016.

Condividi:
  • RSS
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • PDF
  • Print
Convenzione AICS-ImprontaSport
© 2016 Aics Friuli
Facebook Abbonati ai nostri RSS Connettiti a skype